ABITO da SPOSA

L’abito da sposa è un vestito per un giorno ma il ricordo per una vita.

L’abito da sposa, una volta era rosso, sia in Occidente che in Oriente. Solo da un secolo, il colore classico della sposa diventa il bianco.
La sua scelta e uno dei momenti clou del matrimonio…ma non e un compito semplice perché racchiude in se un alto valore simbolico, un mondo di emozioni, sentimenti, fantasie, curiosità… e realtà

Sartoriale o confezionato, esso dovrà rispondere ai desideri della sposa. Ogni futura sposa si immagina un vestito unico e magari stravagante ma di solito tutto cambia nel camerino di prova: l’abito sognato e immaginato da tanto tempo si rivela inadatto; emerge al suo p osto un altro che veste di meraviglia.  L’abito da sposa va scelto con amore, provato con cura, indossato con convinzione e disinvoltura. Inutile ricordare che sarà sotto gli sguardi di tutti per l’intera cerimonia! Si deve scegliere l’abito che si addice di più alla sposa ed esalta meglio le sue caratteristiche fisiche. E’ importante anche scegliere in base alla stagione, all’orario, al tipo di chiesa e quindi di cerimonia e di ricevimento.

L’acquisto dell'abito da sposa comporta sicuramente grandi riflessioni e ricerche. Trattandosi di una decisione importante e offrendo il mercato una vasta scelta di modelli l’impresa non sempre è facile A causa degli elevati prezzi degli atelier, negli ultimi anni si è riscontrato un aumento della domanda dei modelli prêt a porter e degli abiti usati. Inoltre, ai canali di distribuzione tradizionali si è affiancata l’offerta on line che presenta il vantaggio di poter confrontare comodamente dal proprio pc le offerte provenienti da tutto il mondo e acquistare a prezzi molto convenienti.

Per tradizione, il vestito da sposa va scelto insieme con la mamma, con qualche mese di anticipo cosi da permettere i necessari ritocchi e l’ abbinamento con gli accessori: guanti, scarpa, borsa, lingerie. Di solito, ci vogliono dalle due alle quattro prove, compresa quella finale, per creare l’abito (nel caso si sia scelto un abito su misura in atelier) o dargli la giusta vestibilità (nel caso si tratti di un abito da collezione in boutique).

L'abito deve essere innanzi tutto comodo. Durante le prove, si deve indicare alla sarta qualsiasi dettaglio che può creare fastidio o incertezza sulla sua vestibilità, in modo da non avere problemi durante la cerimonia. Importante e indossare lo stesso reggiseno che si porterà durante la cerimonia.
Per valutare bene l'effetto finale, si deve provare l'abito con tutti gli accessori. Non si deve dimenticare di scattare una foto per farla vedere alla parrucchiera e alla truccatrice in modo che anche l’acconciatura e il make-up scelto sia in tono con l’abito.
Per quanto riguarda lo stile, si potrà optare per uno stile glamour, pratico o semplice, per una linea sensuale, romantica, suntuosa o essenziale. Decorazioni quali pizzo e ricami esaltano la linea romantica dell’abito, mentre trasparenze e tulle ne esaltano la linea sensuale.

Per un abito da sposa romantico: lavorazioni di merletto, pizzo, decorazioni floreali, ricami di perline-bustini attillati e volumi extra large delle gonne che mettono in risalto spalle e décolté e creano un effetto scenografico, adatto ai fisici particolarmente magri.
Per un abito da sposa sensuale: linee sinuose e morbide, lavorazioni di seta e pizzo, trasparenze, tubino aderente-la femminilità è sottolineata da tessuti che mettono in evidenza le forme del corpo, grazie alle linee semplici ed elegantissime, essendo raccomandato alle spose con un punto vita sottile.
Per un abito da sposa originale: lavorazioni di tessuti diversi, intarsi di pizzo ricamati con perline e strass, decorazioni con piccoli fiocchi, gonne corte al ginocchio oppure tailleur con gonna o pantalone, proponendo abiti completati da boleri che seguono la linea dell’abito oppure la gonna al ginocchio che viene interpretata in tanti modi diversi: plissettata o a balze, con ruches o volants. Decisamente da evitare l’abito corto se non avete gambe perfette.
Per un abito da sposa sobrio: corpetti aderenti e gonne a tubo, linee essenziali, pochi ricami-lo stile è lineare, i drappeggi si trasformano in perfette geometrie. Se sei ragazza di tendenza, le applicazioni a effetto floreale o geometrico faranno al caso tuo.
Per un abito da sposa maestoso: gonna ampia e vaporosa, molti ricami preziosi, volant, grandi fiocchi. Si deve decidere: il modello, la tinta e il tessuto dell' abito c’è un ritorno all’abito importante e a tutti quei decori che il minimalismo degli anni ’90 aveva abbandonato: maniche e gonne a palloncino, al ginocchio o lunghe, creando l’effetto baloon. Questi modelli si adattano alle ragazze slanciate, almeno 175 cm, altrimenti possono rimpicciolire troppo la persona