BOMBONIERE

 Le bomboniere devono il nome al francese “bon-bon” (dolcetto), diventano di moda nel '700, quando i nobili erano soliti portare dei cofanetti per contenere dolci e caramelle. e al contrario di molte altre usanze di antiche origini che sono andate perdute, sono diventate tradizione e cultura dell’Italia di oggi, diffondendosi anche in altri paesi. Sappiamo per esempio  che la tradizione delle bomboniere è molto diffusa in Grecia, ma poco in Germania,  che è comunque in forte ascesa in moltissimi paesi quali il Portogallo, la Gran Bretagna, l’Irlanda, gli Stati Uniti, e perfino in Africa e in Australia.

Rappresentano un significativo dono che gli sposi offrono agli invitati come ricordo del grande giorno.
La tradizione le vuole classiche realizzate in cristallo, argento, limoges e soprattutto uguali per tutti, non esistono parenti e amici di serie 'B'.

E' la futura sposina che si prende carico del costo, ma sono entrambi i fidanzati a sceglierla. Le bomboniere vanno ordinate tre mesi prima del matrimonio. E' bene calcolare il quantitativo necessario. Meglio se si largheggia un po', c'è sempre qualcuno che si può dimenticare.
Chiedi alla famiglia dello sposo quante bomboniere servono. In ognuna va inserito il cartoncino con il nome degli sposi (prima quello della sposa, mai i cognomi) e la data di nozze.

Si può scegliere tra: un porta ritratto, una scatolina, un posacenere, un oggetto di uso pratico come un cavatappi, una piccola sveglia, una minuta saliera, un'agendina, un cucchiaino da zucchero. Per i materiali affidati a: ceramica, porcellana, cristallo, argento, ma anche materiali come resine sintetiche, sughero, legno. Qualsiasi oggetto si può personalizzare con i propri nomi o iniziali e la data del matrimonio. Gli oggetti possono essere anche diversi l'uno dall'altro per incontrare i gusti di ogni invitato, purché abbiano lo stesso valore. Solo per i testimoni puoi prevedere una bomboniera più preziosa.
Le bomboniere verranno confezionate tutte allo stesso modo e abbinate allo stesso sacchettino. La confezione dovrà essere particolarmente curata in modo che l'oggetto contenuto acquisti valore e possa mostrarsi a chi lo riceve come una sorpresa. Tenendo presente i colori e lo stile dell'intero evento, puoi scegliere tra scatoline, carte variopinte o monocolore, nastri di rafia o raso, fiorellini decorativi.
In alternativa si potrebbero usare piccoli vasetti con erbe profumate da collocare sui tavoli come segna posti da lasciare agli ospiti. I sacchettini devono contenere oltre a i cinque  confetti che simboleggiano: salute, ricchezza, felicità, fertilità e lunga vita anche un piccolo cartoncino con i soli nomi di battesimo degli sposi.

LE BOMBONIERE SEMPLICI

sono quelle che saranno regalate a chi ha partecipato al pranzo nuziale. Devono essere tutte uguali. Possono essere distribuiti dagli sposi a fine ricevimento, regalandone una per ogni nucleo famigliare o coppia di fidanzati. I nuovi trend della bomboniera
In questi ultimi anni anche la bomboniera ha saputo rinnovarsi, rispondendo in maniera ottimale alle richieste del mercato odierno.

Ecco allora le tendenze per la prossima stagione. moderna e’ complicata, percio’ siamo alla ricerca di cose semplici e valori genuini. Nella bomboniera si afferma una nuova semplicita’ che rifugge dall’iper-decorativismo per giungere a un minimalismo curato e sofisticato. Ecco quindi oggetti piccoli, ricercati e pregiati, con lavorazioni manuali; ma anche oggetti di design, sobri sia nelle linee che nei colori; o, ancora, il dono eco-compatibile ed ecologically correct (come un prodotto dell’agricoltura bio, debitamente personalizzato).

ETNICO

Anche la bomboniera risente il fascino di culture lontane, esotiche o primitive. Grande successo per le ispirazioni orientali, i materiali grezzi e naturali, soprattutto se coniugati con il design occidentale in quel mix multietnico che e’ la chiave di lettura del nostro mondo global.


TECHNO CHIC

Il laser permette di ottenere incisioni simili a trafori e ricami dentro blocchi di cristallo come su metalli o carte e cartoncini. Nuova e originale anche la riproduzione fotografica su lastre di cristallo: una versione techno della tradizionale foto-ricordo per parenti e amici.
 

CLASSICO-VINTAGE

Irrinunciabile classico con una punta di ironico gusto retro’: un altro trend che vede l’affermarsi di materiali preziosi come l’oro e l’argento, utilizzati per riedizioni di oggetti del passato.
(Fonte: FIRB)

Le bomboniere verranno confezionate tutte allo stesso modo e abbinate allo stesso sacchettino. La confezione dovrà essere particolarmente curata in modo che l'oggetto contenuto acquisti valore e possa mostrarsi a chi lo riceve come una sorpresa. Tenendo presente i colori e lo stile dell'intero even to, puoi scegliere tra scatoline, carte variopinte o monocolore, nastri di rafia o raso, fiorellini decorativi.
In alternativa si potrebbero usare piccoli vasetti con erbe profumate da collocare sui tavoli come segna posti da lasciare agli ospiti. I sacchettini devono contenere oltre a i cinque  confetti che simboleggiano: salute, ricchezza, felicità, fertilità e lunga vita anche un piccolo cartoncino con i soli nomi di battesimo degli sposi.

PER I TESTIMONI

scegliete un regalo più importante. nei negozi specializzati, c'è da sbizzarrirsi per la scelta. Va bene qualsiasi oggetto, purché sia di buon gusto. Puoi scegliere un tappo da spumante in argento, una tartarughina in pietra dura (è simbolo di durata del matrimonio), una cornice mignon. Rinuncia, però, alle iniziative troppo originali. La tradizione vuole la bomboniera classica, in cristallo, vetro di Murano, d'argento o in porcellana di Limoges.