ADDIO AL CELIBATO

Prima di compiere il grande passo, però, la tradizione vuole che lo sposo sia sottoposto all'ultima tentazione, per essere certo di non voler tornare indietro.

QUANDO
La festa di addio al celibato, di solito, viene organizzata dagli amici circa una settimana prima del giorno del matrimonio. Anche per dare il tempo di recuperare le ore piccole a far bisboccia.

COME
In questa serata ti viene concesso molto, biondine e more pronte ad uscire dalla torta o dai luoghi più impensati. Attenzione, però, agli amici sempre pronti con scherzi di ogni genere che, che prepareranno per te una perfetta serata goliardica.
Se non hai voglia di assistere al tradizionale spogliarello, ti aspetta una serata a base di vino, birra e piatti speciali, magari preparati dalla mamma adorata.
Ai suoi manicaretti dovrai veramente dire addio!
Chi organizza la festa non dimenticherà di preparare ogni cosa, luci, strumentazione....

Non meno importante è....

 

ADDIO AL NUBILATO

Di recente tradizione, è l’addio al nubilato, in passato era riservato al promesso sposo festeggiare con gli amici “l’ultima” notte di libertà .

All’origine di questa nuova tradizione, il tutto si risolveva con un piccolo ricevimento o più semplicemente con un the organizzato il pomeriggio prima della cerimonia, in casa della futura sposa.  Oggi, si è trasformato in un vero e proprio evento, che non può limitarsi ad un semplice incontro con le amiche. L’organizzazione del rito, spetta alla damigella d’onore , che meglio conosce i gusti e la personalità della sposa. Invitate saranno colleghe, ex compagne di scuola, amiche, cugine, tutte pronte a farti rimpiangere le occasioni, che perderai in futuro. Il buon gusto suggerisce di evitare feste troppo goliardiche.

Il divertimento servirà soprattutto a farti dimenticare ogni problema: preparativi, organizzazione, confetti, bomboniere, ultimi accessori da ritirare.

QUANDO

Meglio far coincidere la serata con la festa di addio al celibato dello sposo.
Non starai tutta la sera in casa, da sola, a pensare a quella biondina, che uscirà dalla torta, per tentare il tuo fidanzato

DOVE

Per festeggiare nel modo migliore il passaggio a una nuova fase della vita, una delle soluzioni più divertenti è la festa a sorpresa, l’amica del cuore metterà a disposizione la sua casa, organizzerà il servizio catering e coordinerà l’arrivo di tutte le invitate affinché risulti una vera festa a sorpresa.
Ideale, per le chiacchiere con le amiche è ritrovarsi in un grazioso e “caldo” ristorante di fronte ad un menù ricercato, accompagnato da vini pregiati e in ultimo da un ottimo champagne o spumante che concluda con il brindisi augurale la serata della allegra brigata. Esistono, locali che organizzano feste d’addio al nubilato, personalizzate, con aiutanti camerieri, animazione dopo cena, balli e musica all’insegna della spensieratezza assoluta.

CHI PAGA?

L’addio al nubilato, quando si tratta di una cena o di un ritrovo in un locale, dovrebbe essere offerto dalle amiche della sposa, che avranno in anticipo creato una cassa comune, nel caso di una festa impegnativa, un soggiorno in beauty farm o di un viaggio, ognuno compresa la futura sposa si farà carico della propria quota.